Informazioni ai passeggeri sul regolamento UE 261/2004

Gentili passeggeri

Se il vostro volo è stato cancellato o ritardato, oppure se vi è stato negato l’imbarco su un volo con prenotazione confermata, avete diritto ad una serie di diritti in base al regolamento dell’Unione Europea No. 261/2004 in vigore dal 17.2.2005. La compagnia aerea che ha causato il danno è responsabile dell’applicazione del regolamento stesso.

 

Applicazione

Il regolamento si applica a:

html_list
  • per i passeggeri che iniziano il viaggio da uno stato membro dell'UE o partono per un paese dell'UE da uno stato terzo con una compagnia aerea dell'UE, a condizione che i passeggeri in questo stato terzo non abbiano ricevuto alcuna contropartita, compensazione o assistenza,
  • in possesso di una prenotazione confermata per il volo;
  • che si siano presentati all’accettazione entro l’ora indicata (eccetto che nel caso di volo cancellato) oppure
  • qualora non sia indicata l’ora, che si siano presentati all’accettazione al più tardi 45 minuti prima dell’ora di partenza;
  • che siano in possesso di biglietto a tariffa disponibile al pubblico.
 

Ritardo del volo

Secondo la regolamentazione EU si considera un ritardo quando un volo è ritardato rispetto all’orario di partenza previsto di almeno 4 ore per voli superiori a 3.500km, di almeno 3 ore per voli tra 1.500km e 3.500km come pure per voli superiori a 1.500km all’interno dell’UE, e di almeno 2 ore per voli fino a 1.500km. Se e previsto un lungo ritardo avete il diritto all’assistenza da parte della compagnia aerea.

Sono: pasti e bevande commisurati alla durata dell’attesa, eventuale pernottamento in hotel compresi i costi di trasferimento e la possibilità di effettuare due brevi telefonate, fax o e-mail. La compagnia aerea non ha il dovere di fornire questa assistenza qualora l’erogazione della stessa causasse un ulteriore prolungamento del ritardo. Nel caso di ritardo di piú di 5 ore avete diritto entro 7 giorni al rimborso del biglietto per le parti non utilizzate, oppure anche delle parti del biglietto utilizzate se lo scopo del viaggio è venuto a mancare, e, se necessario, al trasporto al punto di inizio dell’itinerario.

 

Overbooking

Se vi viene negato l’imbarco perchè il numero di passeggeri supera il numero di posti disponibili sul volo prenotato, avete diritto da parte della compagnia aerea ad un’assistenza come nel caso di volo ritardato. Inoltre avete diritto al riavviamento con il primo volo alternativo possibile fino alla vostra destinazione, in condizioni adeguate a quelle iniziali.

Se preferite invece viaggiare in data successiva, su un volo a vostra scelta, le spese per l’albergo, i pasti e le bevande, così come il trasferimento, saranno a vostro carico. Se è stato escluso dal trasporto, contro la sua volontà o volontariamente, ha diritto a un volo alternativo, oppure a un rimborso e a una compensazione pecuniaria, che può avvenire anche sotto forma di assegno o bonifico o, con il suo consenso, di un buono. L’importo della compensazionedipende dalla distanza del volo e dal riavviamento offerto, ed è pari a:

html_list
  • Eur 250 per distanze fino a 1 500km
  • Eur 400 per distanze comprese tra i 1500 e i 3500 km, e voli intraeuropei di oltre 1500 km;
  • Eur 600 per distanze superiori ai 3500 km.
 

Se il volo alternativo prevede un arrivo con ritardo di meno di 2 ore per distanze entro i 1500km, di meno di 3 ore per distanze tra 1 500 o 3 500km ovvero per voli intraeuropei superiori ai 1500 km, e di meno di 4 ore per distanze superiori a 3500km rispetto al volo originariamente prenotato, il risarcimento viene ridotto del 50% rispetto ai valori sopra indicati, e cioé rispettivamente a Eur 125, Eur 200 oppure Eur 300.
Non avete diritto ai sopra citati risacimenti qualora vi venga negato l’imbarco per ragionevoli motivi, come p.e. motivi di salute, ragioni di sicurezza generica od operativa, o per mancanza di adeguati documenti di viaggio.

 

Cancellazione del volo

In caso di cancellazione del volo per il quale siete in possesso di una prenotazione confermata, avete diritto a riavviamento, assistenza, rimborso o compensazione come nei casi sopra citati.

Non avete diritto al risarcimento monetario ai sensi del regolamento UE qualora la cancellazione del volo sia stata causata da circostanze eccezionali, che non si sarebbero comunque potute evitare anche se fossero state prese tutte le misure di precauzione necessarie, come per esempio maltempo, instabilità di carattere politico, scioperi, rischi di sicurezza o sue imprevedibili carenze.

Similmente, non si ha titolo al risarcimento monetario nel caso che il passeggero sia stato preventivamente informato della cancellazione e che:

html_list
  • la cancellazione sia stata resa nota con almeno 14 giorni di anticipo rispetto alla partenza;
  • se la cancellazione è stata resa nota tra 14 e 7 giorni prima della partenza e il nuovo orario di partenza non avvenga piú di 2 ore prima rispetto all’orario originario di partenza ed il nuovo orario d’arrivo non sia piú di 4 ore successivo rispetto all’orario d’arrivo originario;
  • la cancellazione siaa stata resa nota con meno di 7 giorni di anticipo rispetto alla data di partenza originaria, ed il nuovo orario di partenza non avvenga con un anticipo maggiore di un’ora rispetto alla partenza originale, e quello di arrivo non abbia un ritardo superiore alle 2 ore rispetto a quello originario.
 

Se sulla base delle premesse sopra esposte ritiene di poter avanzare rivendicazioni nei confronti di Lufthansa, può utilizzare il nostro Modulo di feedback.

 

Ufficio di conciliazione

Se si tratta di un viaggio privato, per i voli ha il diritto di rivolgersi, in caso di controversie, allo Schlichtungsstelle für den öffentlichen Personenverkehr e.V. (SÖP), l’ufficio di conciliazione per il trasporto pubblico delle persone, un organismo neutrale competente per tutti i mezzi di trasporto.

Questo è possibile in caso di richiesta relativa a

html_list
  • negato imbarco, ritardo nel trasporto o cancellazione di voli
  • la distruzione, il danneggiamento, lo smarrimento o il ritardo nel trasporto del bagaglio, oppure
  • inadempimenti nel trasporto di passeggeri disabili e a mobilità ridotta
 

se

html_list
  • ha già presentato la sua richiesta a Lufthansa e dopo due mesi non ha ricevuto alcuna risposta, oppure
  • non è d’accordo su come Lufthansa ha gestito o soddisfatto la sua richiesta
  • la sua richiesta finanziaria va da un minimo di 10 € a un massimo di 5.000 €
  • la sua richiesta non è già stata gestita da un’autorità di vigilanza nazionale, ad esempio l’Ufficio Federale dell’Aeronautica Civile, oppure non è, o non è stata, pendente presso un tribunale, oppure è già stata composta transattivamente
  • si tratta di un viaggio privato.
 

Si rimanda inoltre al regolamento di procedura dello Schlichtungsstelle für den öffentlichen Personenverkehr e.V., l’ufficio tedesco di conciliazione per il trasporto pubblico delle persone; la lingua procedurale è il tedesco.

www.soep-online.de
https://soep-online.de/beschwerdeformular_flug.html